Home page

Chi accumula libri accumula desideri; e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant’anni.

20 novembre 2015

RECENSIONE: La chiave segreta della luna, Eleonora Buompane

Titolo: La chiave segreta della luna
Autore: Eleonora Buompane
Anno: 2015
Editore: Libro Aperto International Publishing
Genere: Fantasy/Young Adult
Pagine: 288
Trama: Morgan e Sofia sono due ragazzi di sedici anni, diversi sotto ogni aspetto, ma accomunati dallo stesso destino: sono i prescelti, designati per salvare i sogni dell’umanità custoditi nella Fabbrica dei Sogni. Attraverso indizi e piste da seguire, Sofia e Morgan seguiranno il cammino scritto per loro, mentre qualcuno nella Fabbrica dei Sogni ha qualcosa da nascondere. Lotteranno fianco a fianco per uscirne vincitori e per aprire la porta verso un mondo onirico, mentre il loro legame d’amicizia si trasformerà in qualcosa di profondo.
Riusciranno a colmare il vuoto della Fabbrica dei Sogni?

RECENSIONE
Spesso ci chiediamo se i sogni che facciamo alla notte abbiano qualcosa a che vedere con la nostra vita. E se ci fosse effettivamente un collegamento? Cosa accadrebbe se questi sogni ci aiutassero a percorrere un cammino? E cosa faremmo se avessimo a disposizione soltanto questi sogni per poter salvare il mondo?

La storia prende vita a Lakemoon, città in cui vivono Sofia e Morgan, due ragazzi che grazie ad alcuni sogni capiscono di essere accomunati dallo stesso destino. Hanno, infatti, un compito speciale: devono salvare la Fabbrica dei Sogni, un luogo che si trova sul lato della luna non visibile dalla terra; una realtà che in fondo conoscono attraverso numerose leggende. Queste, infatti, raccontano di un luogo a forma di chiave chiamato Fabbrica dei Sogni che si trova nella parte nascosta della luna, da cui ogni sette anni, cinque prescelti devono partire per raggiungere la terra e raccogliere cinque elementi che verranno poi elaborati dagli operai della fabbrica per creare i sogni della gente. La Fabbrica dei Sogni custodisce i sogni di tutti gli abitanti della terra ed è suddivisa in stanze formando, così, il pentagono: stanza delle emozioni, dei desideri, delle passioni, dei pensieri, dei ricordi. Ma ora, che la polvere che lega i cinque elementi è quasi finita, la Fabbrica si sta spegnendo e soltanto Morgan e Sofia potranno salvarla.

Leggere questo libro è stato come immergersi in una favola. La semplicità del linguaggio permette una visione quasi fanciullesca della storia. Ci sono il cattivo, i prescelti qualcosa da salvare, tutti elementi che servono per creare quelle favole tanto amate dai bambini.

La storia è molto originale e coinvolgente, ci presenta il mondo dei sogni in un modo che non ci saremmo mai aspettati. La chiave segreta della luna regala una lettura piacevole, che incanta e che ci trascina all'interno di questo mondo permettendoci quasi di toccarlo con le dita assaporandone la magia.

Ho apprezzato molto come all'interno della storia venga sottolineato il fatto che ogni tessera della Fabbrica sia importante per farla funzionare, così come lo è ogni persona che ne fa parte e che lavora per essa. Nel momento in cui dovesse mancare anche soltanto un elemento, tutto il sistema rischierebbe di crollare.
L'autrice ci pone davanti ad uno dei temi che ci accompagnano durante tutta la nostra vita, ovvero quello del bene e del male, in questo caso rappresentati dai sogni e dagli incubi. Riesce inoltre a risvegliare il lato tenero in ognuno di noi spingendo il lettore a credere e soprattutto a dar valore ai propri sogni.
Adatto ai sognatori e a chi ha bisogno di un racconto leggero in pieno stile fantasy.

1 commento:

  1. Non conoscevo questo libro ma sembra interessante. Mi appunto il titolo ;)

    RispondiElimina