Home page

Chi accumula libri accumula desideri; e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant’anni.

13 gennaio 2016

Valentine's Day Giveaway - Due chiacchiere con Jodie Holmes


Ecco qui un'altra intervista per il Giveaway di San Valentino: questa volta tocca a Jodie Holmes, autrice di Like Lions.


1) Che rapporto hai con l'amore?
Ottimo! Credo che l'amore sia il condimento più saporito della vita (sì, lo so... è una frase banalissima!)

2) È stato difficile per te scrivere la storia d'amore del tuo libro? Qualcosa o qualcuno ti ha dato l'ispirazione?
No, non molto. Avril e Matteo sembrano essere stati generati dalla mia fantasia apposta per amarsi.

3) Come pensi che si siano modificati i rapporti d'amore nel corso del tempo? (Puoi anche fare esempi di grandi storie d'amore di grandi classici)
Oggi l'amore è più spontaneo. Ci diamo del tempo per conoscerci, non abbiamo paura dell'intimità e siamo più liberi di esprimerci, specialmente noi donne. Credo che molte differenze le si possano riscontrare leggendo molti scritti, tra cui quelli di Jane Austen e Arthur Golden (anche se "Memorie di una Geisha" riguardava più il mondo Orientale).

4) Come ti sei avvicinato alla scrittura?
Un po' come tutti gli altri scrittori: dalla lettura.

5) Che tipo di lettore sei?
Sono pignola, anche se basta davvero poco a conquistarmi (talento, originalità e un'ottima conoscenza della grammatica). Sembrano cose scontate in un libro, ma...

6) Che messaggio vuoi dare ai lettori che leggono il tuo libro?
Il padre di una mia cara amica una volta disse: "Tutto ciò che desideri sta aldilà della paura". L'unica cosa che vi può fermare siete voi stessi: impegnatevi, vedete che i frutti arriveranno con il tempo!

7) Hai un tuo rituale di scrittura?
L'unica cosa che sento davvero la necessità di fare è quella di ascoltare della musica. Non quella commerciale, intendiamoci: preferisco i lavori di Olafur Arnalds o, in questo particolare periodo, di Jonathan Morali.

8) Ci sono aneddoti in particolare che ci puoi raccontare riguardo al tuo libro (che riguardano la sua scrittura, la pubblicazione o altro)?
Il tempo che impiego nel cercare dei nomi per i miei personaggi. Sto ore intere sul sito Nomix perfino per un personaggio secondario!

9) Cosa ti ha lasciato questo libro oltre alla soddisfazione di averlo pubblicato?
Una maggiore autostima e fiducia nelle mie capacità.

10) Una citazione che ami particolarmente (possibilmente d'amore tua o di altri)?
"Sai, ho sempre desiderato che tu mi guardassi come guardi lei". (Arisu Satou, "Like Lions")

3 commenti:

  1. Like Lions è un libro che ho nella mia lista dalla sua uscita mi aveva conquistato soprattutto la cover poi leggendo la trama me ne sono innamorata ed è sicuramente uno dei prossimi acquisti che farò nonostante abbia il Kindle che sta scoppiando chi se ne frega ahahah, e devo dire che mi ha colpito di questa intervista la tua citazione tratta dal tuo libro wow ....... Sai, ho sempre desiderato che tu mi guardassi come guardi lei... quante volte nella nostra vita l'abbiamo pensato anche quando l'oggetto del nostro amore era vicino a noi e tutto per noi ma uno sguardo talvolta ferisce più delle parole e quante volte vorresti essere tu l'oggetto del suo sguardo, bellissima citazione davvero.
    Grazie ragazze per le tante interviste che state postando sono favolose

    RispondiElimina
  2. Grazie mille, Stefania! Spero che Like Lions non ti deluda. :)

    RispondiElimina
  3. Che bell'intervista fresca e genuina! Avril e Matteo sembrano essere già familiari! ;)

    RispondiElimina