Home page

Chi accumula libri accumula desideri; e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant’anni.

25 gennaio 2016

Valentine's day Giveaway - Una scatola piena d'amore


Regolamento:
Commentare
Dovranno essere presenti nel commento:

1. una bella frase
DOVETE FARCI INNAMORARE DI UN LIBRO
perciò aprite il vostro cuore e tirate fuori parole d'amore! (esempio: "Cosi vicini" ve lo consiglio perché insegna molto sull'amore e fa capire che dopo tutte le cose orribili che ti possono capitare nella vita, l'amore è sempre lì pronto a salvarci la vita quando meno ce lo aspettiamo)
2. le vostre scelte in ordine di preferenza
(esempio: gialla - rossa - lilla - viola - rosa - fucsia)
3. EMAIL per essere contattati un caso di vittoria.
4. Condividere pubblicamente questo post sui vostri social, invitando i vostri amici a partecipare.
5. ISCRIVERSI ai lettori fissi dei SEI BLOG

POTETE SCEGLIERE DI COMMENTARE IN UNO O IN PIU' BLOG - RICORDATE PERO' CHE I COMMENTI DOVRANNO ESSERE DIVERSI PER OGNI BLOG.

SARA' POSSIBILE COMMENTARE FINO AL 10 FEBBRAIO. OGNI BLOG SCEGLIERA' IL COMMENTO  CHE PREFERISCE TRA TUTTI. (NON SARANNO ASSEGNATI NUMERI perciò non chiedeteci quando li assegneremo.) 

Il 14 febbraio pubblicheremo su tutti i blog i nomi dei SEI vincitori.


PREMI:
Da oggi potrete provare a vincere una di queste scatole piene d'amore :
(vi basterà aprire i link per scoprire di più)

La scatola Rosa

La scatola Rossa 

La scatola Fucsia

12 commenti:

  1. <>La risposta è nelle stelle di Nicholas Sparks, un bellissimo romanzo che racconta di una duplice storia con un'unica cosa in comune, l'amore, puro ed indissolubile.
    La mia preferenza è: Rosa - viola- fucsia - Rosso - Giallo - Lilla
    GFC/FB: Chicca Tamburrino
    e-mail: pleadi@inwind.it

    RispondiElimina
  2. Partecipo molto volentieri!
    luigi8421@yahoo.it
    Rosa, Rossa, Gialla, Lilla, Viola, Fucsia.
    Il mio consiglio è la formula del cuore. Comprato per caso a 1 euro all'Auchan una decina di anni fa, si rivelato un'autentica rivelazione! La forza e la grinta del giovane protagonista, che prende spunto da un compito assegnatogli dal suo professore per cercare un modo di migliorare il mondo con semplicità, catturerà tutti voi! Anche il film tratto da questo romanzo è molto bello! ;)

    RispondiElimina
  3. Ciao! Partecipo e condivido! Vi consiglio i libro di Amy Harmon, perché è la mia autrice preferita e perché scrive esaltando le diversità, come un tratto in più dei suoi personaggi, così da entarti nel cuore e non riuscirea dimenticatene!
    La mia preferenza è: Viola Rosa Rosso Fucsia Giallo Lilla.
    La mia mail è Marrullirma@gmail.com

    RispondiElimina
  4. E poi si gira verso di me e mi prende il volto tra le mani e mi bacia con una riverenza che non riuscirò mai a capire. E forse sono solo una bugiarda e, in realtà, lo voglio eccome, perché essere baciata da Josh Bennett è un po’ come essere salvata. E’ una promessa, un ricordo del futuro, un libro di storie più belle.

    Quando smette di baciarmi, io sono ancora lì, e lui mi sta ancora guardando come se non ci credesse, e io vorrei conservare quello sguardo per sempre. [..] “Tu mi salvi ogni giorno.”

    Dal libro "Il tuo meraviglioso silenzio". Un libro magnifico, un mix di emozioni!
    ROSA - ROSSA - GIALLA - LILLA - FUCSIA - VIOLA
    La mia email è valentina.panzetta@gmail.com
    Seguo i blog con il nick Valentina Panzetta

    RispondiElimina
  5. Un libro davvero imperdibile? "Troppo vicino per starti lontano" di Sarah Dessen. Una storia dolce e tagliente, che parla di solitudine e muri eretti per proteggere un cuore tradito troppe volte. Lo stile malinconico e delicato dell'autrice regala un romanzo all'insegna della rinascita, della crescita e della speranza

    "E' molto più facile essere persi che trovati. Per questo siamo sempre alla ricerca di qualcosa ma di rado ci lasciamo scoprire: tantissime serrature, ma mai abbastanza chiavi per aprirle."

    Le mie preferenze sono: Rosa - Rossa - Fucsia - Gialla
    La mia email è kaya_kuro.neko@yahoo.it
    https://twitter.com/xAnnaPannax/status/691999687059070976

    RispondiElimina
  6. Grazie mille per l'opportunità!!
    La mia email: curatolorosaria@gmail.com
    Preferenza scatole: Gialla,Rossa,Rosa,Fucsia,Lilla,Viola.


    "Tania non preoccuparti del mio corpo. La mia anima non si riunirà al corpo, nè volerà a Dio. Volerà subito verso di te, a Lazarevo. Io non voglio stare tra gli eroi, nè tra i principi, ma solo accanto alla regina del lago Ilmen."

    Sarà che l'ho appena finito e quindi ce l'ho in testa ma di questo libro ve ne parleranno tutti benissimo!!
    Lo considero uno tra i più veri e intensi che abbia letto, ambientazione tragica (Seconda Guerra Mondiale).
    Un 'amore che va oltre tutto, oltre la guerra, oltre la morte!
    Un'amore per cui Tatiana e Alexander sono pronti a dare la vita.

    RispondiElimina

  7. Partecipo, seguo il blog con il nome: Elisa Pellino.
    Ho condiviso su Facebook, Twitter, e Google+.
    La mia email: mora_1993_@hotmail.it
    Le mie preferenze sono: ROSA ROSSA LILLA GIALLA VIOLA FUCSIA.

    Se devo consigliarti un libro che mi fà pensare all'amore, ti consiglio:2Rapita dalla giustizia, come ho ritrovato la mia famiglia" E' una storia vera, che racconta la vita di Angela una bambina che a soli 6 anni viene strappata dalle braccia della sua famiglia, e messa in un istituto, nascosta per via di una bugia detta da una sua cugina più grande, vi chiederete che cosa c'entra questo libro con l'amore? centra perchè leggendo il libro mi sono resa conto di quando amore c'era nel cuore di questa povera creatura che per 10 anni ha aspettato il giorno che avrebbe potuto riabbracciare la sua famiglia. Io credo che soltanto l'amore che provava per loro, le abbia dato la forza ed il coraggio di andare avanti. e alla fine è arrivato, tutta la felicità è l'amore che le è mancato le è stato restituito. Vai lascio un estratto del libro, e vi consiglio di leggere questa storia, assurda.

    Alla fine del mese, avviliti, stavano per arrendersi.
    Era il 31 luglio del 2005: un'altra domenica era trascorsa invano, anche l'ultima ricerca non aveva dato alcun frutto ed era arrivata la sera. Si preparavano cosi a tornare all'automobile e alla strada che li avrebbe ricondotti a casa.
    Fu mio padre ad avere un tentennamento. Un ultimo barlume di speranza. << Fammi provare ancora >> disse a mia madre. << Laggiù non abbiamo guardato.>>
    E indicò un punto della spiaggia, lontano, con alcune docce. Mia madre gli sorrise, dolcemente scettica ma indulgente. << Ti aspetto qui >> rispose.
    Il papà si avvicinò, fingendo indifferenza, a un gruppo di quattro ragazzi. Stavano facendo la doccia, si preparavano quasi sicuramente a lasciare la spiaggia. Un maschio e una femmina, i due più grandi, si allontanarono quasi subito verso le cabine.
    Restarono due ragazze: una bruna, più alta, e una bionda, entrambe ancora in piedi sotto l'acqua. La prima si voltò d'un tratto, sciacquandosi i capelli insaponati.
    Io avevo gli occhi chiusi, non mi accorsi di nulla, non lo notai nemmeno. Ma anche se lo avessi fissato dritto in volto, e a lungo, non l'avrei mai riconosciuto: erano trascorsi troppi anni dall'ultima volta che l'avevo visto. Lui invece ci riusci al primo colpo.
    Dice che gli si fermò il cuore. Che fu come se mi avesse visto nascere una seconda volta.
    Che la mia faccia riempì tutto il suo sguardo, annullando ogni altra cosa intorno. Che anche la luce rossa e intensa del tramonto, in quel momento, si oscurò.
    Ero io.
    Mio padre prese il cellulare e chiamò la mamma: << Vieni >> sussurrò, agitato come non mai. << Sono sicuro, e lei! L'abbiamo trovata! >> Mia madre non rispose nemmeno. Corse più veloce che poteva. Si strinse a lui trattenendo il fiato: << E' identica a quando era bambina >> mormorò, stupita e incerta. << Aspettiamo che qualcuno la chiami... >>
    Poi, finalmente, dalla cabina Tommaso mi chiamò: << Dai, Angela, è tardi: vieni a vestirti, che dobbiamo tornare a casa >>.
    Istintivamente, da lontano, il papà e la mamma si scambiarono un'occhiata. Senza parlare, soltanto usando gli occhi, si gridarono: << E' proprio lei! >>. La loro ricerca, che era durata tremilacinquecento giorni esatti, era terminata.
    Reprimendo l'immensa voglia di fermarmi e di abbracciarmi, la mamma mi osservò da lontano per quasi mezz'ora.
    Metteva i piedi dove li avevo appoggiati io e le pareva di sognare.
    Io guardavo le vetrine dei negozi. E lei guardava me.

    RispondiElimina
  8. "Amare significa avere a cuore la felicità dell'altrao più della propria, per quanto ciò comporti scelte dolorose."
    Una frase semplice che credo possa riassumere il vero senso dell'amore...è tratta da uno dei mie romanzi preferiti in assoluto, cioè "Ricordati di guardare la luna" di N.Sparks; vi consiglio di leggere vivamente questo romanzo perchè tratta molti argomenti importanti come la lontananza,la vita militare la malattia...
    Questo romanzo mostra una storia d'amore ostacolata dalla lontananza e da tutto ciò che essa comporta, ho amato il modo in cui il sentimento dell'amore viene descritto... un amore dolce e romantico che successivamente si trasforma in un sentimento più forte e combattivo. :)
    La mia email è carmy933@virgilio.it
    Ho condiviso il giveaway sui miei social
    Le scatole che preferisco sono la Rosa o in alternativa la lilla
    Grazie per l'opportunità :)

    RispondiElimina
  9. Consiglio "L'incastro (im)perfetto" di Colleen Hoover a tutte le lettrici che sono ancora in grado di credere nel poter dell'amore, quello di cambiare. Ma soprattutto per le più forti, in grado di sopportare di innamorarsi senza inizialmente essere ricambiati al cento per cento. I due protagonisti sono -citando la stessa Tate- "L’Invasore e l’Infiltratrice".

    Citazione:

    "Volevo solo respirare e Miles non mi sta permettendo di farlo. Mi sta invadendo. Non penso che ne avesse intenzione, ma sta invadendo i miei pensieri, il mio stomaco, i miei polmoni, il mio mondo.
    È il suo superpotere. L’invasione.
    L’Invasore e l’Infiltratrice. Hanno tutti e due più o meno lo stesso significato, per cui direi che formiamo un team piuttosto incasinato".

    emai: tere.peppe@yahoo.it
    prefenze: viola, fucsia, lilla, gialla, rossa, rosa.
    Ho condiviso evento su fb.

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Email: martiwatsy@gmail.com
    Preferenze:Rosa-lilla-Gialla--rossa-fucsia-viola
    Dieci piccoli respiri K.A. Tucker
    Un libro che analizza molti aspetti della vita. Amore, amicizia, dolore, passione, perdita, riconciliazione, perdono. Un romanzo che fa riflettere su come, certe volte, crediamo di affrontare il dolore nel modo giusto, quando in realtà stiamo prendendo una direzione totalmente sbagliata anche se non ce ne rendiamo conto. Tentare di reprimere ciò che è successo non è la via da seguire. Chiedere aiuto potrebbe essere la strada giusta.
    Dieci piccoli respiri è la rinascita di Kace e la redenzione di Trent. Due giovani ragazzi le cui vite sono state drasticamente segnate da un evento. Un evento che lascerà loro cicatrici e segni indelebili e che, al tempo stesso, farà scaturire un amore insolito, inaccettabile, ma incredibilmente dolce e sincero.

    RispondiElimina
  12. "Che animale sei? Storia di una pennuta", di Paola Mastrocola
    Consiglio questo libro a chiunque, con dolcezza, abbia voglia di scoprire se stesso, darsi un'identità indipendentemente da come ci vedano gli altri,o da come vorrebbero che fossimo. Gli altri continueranno a chiederci sempre "Ma tu, che animale sei?..." e scoprirlo sembra fondamentale, tuttavia un giorno ci rendiamo conto che sapere chi siamo può darci sollievo ma non risolvere comunque i nostri problemi!
    Per star bene,come scoprirà la pennuta protagonista, è necessario conoscersi ma anche avere un buon amico, e magari un Lupo Solitario che si innamora di te...
    Vi condivido l'estratto rimasto nella mia anima: è relativo all'incontro tra l'anatra e il Lupo Solitario. Come buona parte dei primi incontri anche questo non va come sarebbe bello che andasse:
    "Il lupo la guardo' con attenzione. Era davvero arruffata e scomposta e adesso sembrava più che mai inquieta. Però era anche molto carina.Il lupo le avrebbe volentiei fatto una carezza sul becco, ma si trattenne, perchè era un lupo come si deve (...)Avrebbe dovuto dirle qualcosa e invece non le disse niente e il taxi, come fanno quasi tutti i taxi del mondo, arrivò.Lui la guardò salire. Pensava a mille cose:chissà come le stava bene un vestitino a fiori scollato, glielo vorrei comprare io, e invece lei cosa va a cercarsi un fidanzato, meglio se non lo trova, (...) e io adesso glielo dico, invece no non glielo dico,perchè devo andare in biblioteca (...) Le idee vengono sempre, invece le persone se ne vanno, soprattutto le persone un po' speciali che magari hai appena incontrato e non vorresti che andassero via mai più, le legheresti al tuo braccio con un cordino come si fa con i palloncini, ma anche i palloncini poi se ne vanno e tu rimani con il tuo stupido cordino al braccio (...)e chissà quanti milioni di palloncini ci sono in cielo, tutti i palloncini che abbiamo perso, che idioti!, cosa stavamo facendo quando li abbiamo persi, cosa avremmo potuto fare per non perderli mai(...)
    Forse, semplicemente, era un lupo distratto. O aveva altri pensieri.(...) O non pensava che quell'anatra era la storia della sua vita, perchè non è mai così chiaro qual è la storia della tua vita(...)
    Sta di fatto che quel mattino quel lupo non fece nulla per fermare quell'anatra. La lasciò semplicemente andare. E quell'anatra se ne andò."
    Voglio edicare questo libro a tutti i primi incontri e all'impegno che dobbiamo assolutamente metterci, per evitare che il palloncino voli via lasciandoci soli col nostro cordoncino...

    La mia email è miemma3000@gmail.com
    La mia preferenza è Rosso Rosa Viola Fucsia Giallo Lilla
    Condivido su Facebook, il mio profilo è Mirella Morelli

    RispondiElimina