Home page

Chi accumula libri accumula desideri; e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant’anni.

1 marzo 2016

RECENSIONE: Switched - Il segreto del regno perduto di Amanda Hocking - "Domino Letterario"


Titolo: Switched - Il segreto del regno perduto
Autore: Amanda Hocking
Editore: Fazi/Lain
Prezzo: €12,00
Pagine: 334
Trama: Wendy Everly sa di essere diversa dalle altre ragazze, ha scoperto di possedere un potere oscuro che le permette di influenzare le decisioni altrui, un potere segreto che non può rivelare a nessuno. La scuola della piccola cittadina di provincia in cui si è trasferita con la famiglia, le sta stretta, il rapporto con la madre è conflittuale, tutto sembra insopportabile finché una notte si presenta alla finestra della sua stanza il misterioso e affascinante Finn, da poco in città. L'arrivo di Finn sconvolge il mondo di Wendy. Questo strano ragazzo possiede la chiave de suo passato e le risposte sui suoi poteri e rappresenta la porta d'accesso a un luogo che Wendy non avrebbe mai immaginato potesse esistere.


RECENSIONE
Quando pensiamo ai Troll li immaginiamo di grandi dimensioni, brutti e malvagi. E se invece vivessero tra noi e avessero le sembianze degli esseri umani?
Switched è il primo volume di una saga che gira attorno alla figura dei Troll, chiamati Trylle, creature con sembianze umane e poteri soprannaturali.

Wendy abita con la zia e il fratello a causa dell'allontanamento della madre che aveva tentato di ucciderla accusandola di non essere sua figlia. Ha un carattere difficile, un amore per i cibi naturali e la capacità di convincere le persone a fare quello che vuole solamente guardandole negli occhi. A spiegarle a cosa sia dovuta questa sua capacità è Finn, un misterioso ragazzo appena arrivato nella sua classe. Le rivelerà la sua vera natura accompagnandola in un luogo noto per essere ciò che quelli della sua specie chiamano casa.

Ammetto di aver comprato questo libro attratta principalmente dalla copertina, mentre dalla trama non sapevo cosa aspettarmi. Non avevo mai sentito parlare di qualche saga che avesse come popolo principale quello dei Troll. La storia è molto originale ma purtroppo non mi ha coinvolto come mi aspettavo. Per certi versi mi ha ricordato la saga di Wings anche se ha tutta l'aria di essere una fiaba.

Questo libro mi è sembrato piuttosto banale, e il motivo di base è uno solo: dà l'impressione di essere la solita storia vista e rivista che ha come protagonista una ragazza con un brutto carattere e problemi in famiglia, che inevitabilmente si innamora di un ragazzo con qualche potere soprannaturale che le rivela di appartenere ad un'altra realtà.

La narrazione mi è parsa troppo affrettata; più che primo volume di una trilogia mi è sembrato la prima parte del romanzo in cui viene introdotto il nuovo mondo attorno al quale ruota l'intera storia. Molte cose vengono lasciate in sospeso e molte domande restano senza risposta. Interessante e originale a livello di trama ma, secondo i miei gusti, poteva essere sviluppato meglio e con qualche colpo di scena in più.
Il messaggio che lascia trapelare l'autrice è sbagliato e a tratti superficiale. Ho trovato imbarazzante il fatto che alla ricchezza venisse data più importanza rispetto ai sentimenti. 

Purtroppo per questo volume ho trovato più elementi negativi che positivi. È stata una lettura piacevole che mi ha tenuto compagnia, ma niente di più. 

5 commenti:

  1. Io la Wings l'ho abbandonata dopo la prima metà del primo libro, quindi mi sa che passo XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non è piaciuto ne Wings ne Switched! Ahah

      Elimina
  2. L'ho letto anch'io e mi trovo pienamente d'accordo con te. xD

    RispondiElimina
  3. Letto anch'io, e spezzo una lancia in favore della serie solo perchè poi migliora. Ma come primo volume aveva lasciato molto perplessa e un po' delusa anche me.

    RispondiElimina
  4. Il primo volume è molto "acerbo", ma nel complesso questa trilogia mi è piaciuta. ^^"

    RispondiElimina