Home page

Chi accumula libri accumula desideri; e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant’anni.

6 marzo 2017

RECENSIONE: Non so chi sei ma io sono qui, Becky Albertalli

Oggi ho il piacere di parlarvi di uno dei libri più belli e dolci che abbia mai letto. Si tratta di "Non so chi sei ma io sono qui" dal titolo originale "Simon vs the homo sapiens agenda". Ho fatto una fatica immensa a scrivere questa recensione, le sensazioni che mi ha donato questo romanzo sono state così tante da non riuscire facilmente a tramutarle in parole.

Titolo: Non so chi sei ma io sono qui
Titolo originale: Simon vs the homo sapiens agenda
Autore: Becky Albertalli
Uscita: 4 ottobre 2016
Editore: Mondadori
Pagine: 247
Prezzo: €17.00
Trama: Simon ha diciassette anni e un amore segreto per Blu, un ragazzo conosciuto on line con cui intrattiene un'intensa, tenera corrispondenza. Il loro rapporto è al sicuro finché un'email non finisce nelle mani sbagliate: quelle di Martin, il bullo della scuola, che ora minaccia di rivelare a tutti lo scoop dell'anno… a meno che Simon non l'aiuti a conquistare Abby, la ragazza di cui è innamorato ma che non lo degna di uno sguardo. Per proteggere il suo amore, Simon dovrà affrontare per la prima volta la paura di uscire dal guscio che ha costruito intorno a sé, trovando il coraggio di rinunciare alle proprie sicurezze per fare spazio alla bellezza e alla libertà di essere se stessi. Email dopo email, il sentimento per Blu cresce, e così la voglia di conoscersi e di far conoscere agli altri chi è davvero.


RECENSIONE
Simon ha 17 anni, è dolcissimo, ironico e intelligente, con una passione sfrenata per Harry Potter e un cuore veramente immenso. È un ragazzo normalissimo che frequenta il liceo ed esce con il suo gruppo di amici. In tutto ciò non c'è nulla di stravagante, se non il fatto che intrattiene una corrispondenza online con un ragazzo di cui conosce esclusivamente il nickname.
Simon e Blu comunicano solamente via e-mail, frequentano la stessa scuola ma non conoscono la vera identità dell'altro. Ciò che sconvolge l'ordine delle cose è l'arrivo improvviso di Martin nella vita del nostro protagonista. Questo ragazzo, dopo aver trovato una delle e-mail inviate a Blu, minaccerà di rivelare a tutti l'identità sessuale di Simon se quest'ultimo non accetterà di aiutarlo a conquistare una sua cara amica.

Leggere questo romanzo è stato come accogliere le confidenze di un amico per riporle al sicuro nel cuore. Le tematiche così attuali e fedeli alla realtà fanno sì che il lettore si immerga con tutto se stesso nella lettura affrontando la questione dell'omosessualità nel modo più naturale possibile. Lo stile utilizzato dall'autrice è pulito e decisamente adatto ad un ragazzo di 17 anni.

Il romanzo, così ironico, fresco e profondo, si divora in un attimo. La lettura scorre molto velocemente e la voglia di scoprire l'identità di Blu tiene il lettore intrappolato in questa ragnatela composta da carta e inchiostro.
Pagina dopo pagina Becky Albertalli accompagna il lettore alla ricerca di Simon e anche un po di sé stesso. Vi chiederete perché... Beh, Simon scopre prima di tutto il rispetto per se stesso e l'importanza di alcune figure che gli stanno attorno. In questo modo aiuta chi legge ad identificarsi in lui e ad analizzare e di conseguenza, a capire, se i rapporti con le persone presenti nella propria vita siano abbastanza importanti. Queste pagine insegnano che non bisogna mai dare nulla per scontato, come ad esempio le emozioni e le reazioni degli altri. Insegna l'importanza del dialogo che, in alcuni casi, rischia di essere l'unica salvezza per quanto riguarda i rapporti tra più persone. Bisogna imparare ad essere sinceri e trasparenti, parlare e cercare di non mettere in difficoltà le altre persone anche se si ha la certezza che il rapporto che lega le due anime sia più forte di qualsiasi cosa perché alcune volte basta una scintilla a far scatenare la tempesta.

Affronta sì, il tema dell'omosessualità, ma più nel profondo questo romanzo accompagna il lettore alla scoperta di tutti i valori che ci girano attorno come la fiducia, il rispetto e l'amore ma soprattutto il coraggio di non avere paura. Ognuno deve essere libero di essere se stesso senza lasciare che sia qualcun altro a scegliere per lui.

Durante il susseguirsi degli eventi Simon intraprende un percorso che finisce per cambiarlo aiutandolo a crescere e a vivere. Lo vediamo maturare e compiere delle scelte che inizieranno a dipingere il ritratto dell'uomo che diventerà.

Il cuore non vede nulla che non sia emozione. Non gli importa del sesso, colore della pelle, religione. L'amore è più di tutto questo e a volte riesce pure ad infrangere uno schermo e a prendersi ciò che gli appartiene.
Questo è uno di quei libri che rileggerei infinite volte fino a consumarne le pagine.

2 commenti:

  1. Oddio ma sembra carinissimo e pieno di spunti di riflessione. La copertina inoltre mi intriga molto! Mi piacerebbe davvero leggerlo! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non te ne pentirai, è davvero una bellissima lettura! :)

      Elimina