Home page

Chi accumula libri accumula desideri; e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant’anni.

29 maggio 2015

Segnalazione: L'ultima volta che ti ho detto addio, Cynthia Hand (16 giugno)

Il blog Lettere d'inchiostro ospiterà la tappa numero 9 del Blogtour di L'ultima volta che ti ho detto addio, romanzo che vi segnalo oggi. 



Titolo: L'ultima volta che ti ho detto addio
Autore: Cynthia Hand
Editore: Harlequin Mondadori
Uscita: 16 giugno
Formato: 14 x 21 cm
ISBN: 9788869050206
Prezzo: € 14,90





TRAMA
Lexie Rigs è un genio della matematica. Tutto per lei è rigorosamente razionale, così quando inizia a percepire in casa segni della presenza del fratello, da poco scomparso, non riesce a confidarsi con nessuno. Di certo non lo può dire a sua madre, già convinta che Tyler sia ancora con loro. Non può raccontarlo alle amiche nerd come lei, perché la prenderebbero per pazza. Non può lasciarselo scappare nemmeno con il suo psicanalista: non vuole certo finire imbottita di farmaci. Alla fine, lo confida alla vecchia amica e vicina di casa, Sadie, che non si scompone di fronte a quell'assurdità, e anzi la aiuta a capire che cosa potrebbe volere Tyler da lei, se davvero si trattasse di lui. Inizia così per Lexie una sorta di viaggio nelle ultime ore del fratello, e ogni tassello del mistero che circonda la sua morte trova il suo posto. Così Lexie capisce che un fantasma non deve per forza essere reale per impedirti di andare avanti. E ora è il momento di farlo.  


L'AUTRICE
Autrice americana di successo, laureata in scrittura creativa, insegna a sua volta questa disciplina all'università di Pepperdine nella California del Sud. È entrata nella classifica del New York Times grazie alla trilogia Unearthly. Online la trovate su www.cynthiahandbooks.com e su Twitter @CynthiaHand. 

“Un tema difficile e doloroso – il suicidio di un adolescente – trattato con incredibile delicatezza e profondità”  Voice of Youth Advocates  

“Un romanzo che riecheggia nel cuore anche molto dopo averlo terminato. Un racconto doloroso dal quale scaturisce un raggio di speranza.” Booklist 

28 maggio 2015

Segnalazione: Solo con te non ho paura, Susy Tomasiello


Titolo: Solo con te non ho paura
Autore: Susy Tomasiello
Pagine: 144
Prezzo: €1,57
Formato: ebook
Editore: Self publishing
Link per l'acquistoAmazon





TRAMA
Leanne sta scappando con suo fratello Dannis da un padre violento e una madre debole. Justin, invece, sta rincorrendo una vendetta personale. 
La vita di due persone, apparentemente diverse, si intrecciano per una serie di circostanze e sebbene nessuno dei due cercasse l'amore, tra loro si crea quasi subito un legame speciale. 
Per la prima volta nella vita, entrambi si rendono conto di poter essere veramente felici ma il passato torna prepotente nelle loro vite e questo metterà a rischio la loro unione perchè a volte il passato non dimentica.


L'AUTRICE
Susy Tomasiello nata a Napoli ama la lettura da sempre. Mi piace tantissimo leggere e non passa giorno senza che non sia con un libro in mano. Ho creato anche un blog sui libri proprio per questo motivo e mi piace anche scrivere. La passione per la lettura e per la scrittura sono in grado di farmi viaggiare con la mente e con la fantasia, una qualità che non mi è mai mancata.

27 maggio 2015

W W W - Wednesday (27.5.15)

Come ogni settimana, non seguo mai le mie TBR. Questo post ne è la prova. Non ho finito nulla, ma al contrario ho iniziato un nuovo libro. 

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo al momento?)


What did you recently finish reading? (Cosa hai finito di leggere di recente?)

Ehm... Stendiamo un velo pietoso...

What do you think you'll read next? (Cosa credi che leggerai dopo?)

Sono quasi sicura di iniziare Chelsea & James. Il romanzo mi è stato inviato dall'autore e presto farò una recensione.

26 maggio 2015

RECENSIONE: I due volti di nuova Delhi, Annarita Tranfici


Titolo: I due volti di Nuova Delhi
Autore: Annarita Tranfici
Formato: Formato Kindle
Dimensioni file: 86 KB
Lunghezza stampa: 12
Editore: Lettere Animate Editore (22 gennaio 2015)












TRAMA
Mani che si sfiorano e baci casti incapaci di nascondersi da sguardi perfidi e pericolosi. Desideri pressanti nel petto, spie di sentimenti a cui non è concesso veder brillare la luce del sole. Un fiore puro esposto alle intemperie, facile preda della gelosia e dell'invidia di cuori malati.

Una storia la cui dolcezza si perde in un pomeriggio come tanti che svela i volti di una Nuova Delhi con due anime; un lembo di terra in cui la sacralità confina con la perversione, in cui moralità e amoralità si intrecciano lasciando all'anima che si muove in questo teatro, tanta amarezza e rassegnazione.


RECENSIONE
Un incontro può realmente essere in grado di cambiare una vita. Una coincidenza a volte può innescare una catena di eventi.

Questo breve racconto è molto intenso. L'autrice è riuscita a trattare tematiche importanti all'interno di una decina di pagine in modo molto delicato. Quelli narrati all'interno del racconto sono fatti che purtroppo accadono continuamente in tutto il mondo. In sostanza, Nuova Delhi può essere una qualsiasi città. Un città in cui regna la violenza, la crudeltà e l'orrore.

Il racconto tratta temi come la violenza sulle donne e il messaggio dell'autrice mira a sensibilizzare il lettore su questa tipologia di argomenti. 

Lo stile molto semplice va' dritto al sodo tralasciando le descrizioni e dando più significato ai sentimenti e alla crudeltà di alcune azioni.

Annarita Tranfici ci propone una storia carica di emozione, tensione e tragicità. Ci fa conoscere una tenera storia d'amore per poi catapultarci nello strazio e nell'orrore. 
Dalle prime pagine emerge la timidezza dei due ragazzi che si corteggiano scambiandosi regali di nascosto finendo per innamorarsi, poi lo scenario cambia e assistiamo ad una scena violenta. La storia prende una piega inaspettata e l'atmosfera che avevamo conosciuto all'inizio muta lasciando spazio alle atrocità di alcuni esseri umani.

Il racconto può essere diviso in due: nella prima parte troviamo l'amore casto e puro dei due ragazzi, nella seconda, invece, la crudeltà scaricata sulla figura della donna.

I due volti di Nuova Delhi ci ha donato uno specchio su una realtà che è anche nostra. In Italia, in Europa, nel Mondo.

Unboxing - acquisti libreschi del mese di Maggio ❤

Oggi vorrei mostrarvi il riepilogo dei libri che sono entrati nella mia libreria nel mese di maggio.


Amabili resti
Cuore d'inchiostro
Suzie moore e il nuovo viaggio al centro della terra
Alice from Wonderland
 l'ho comprato tramite l'autrice che mi ha lasciato una dedica dolcissima. Grazie Alessia!
Una folle passione
Chelse & James mi è stato inviato dall'autore che ringrazio moltissimo.
The Heir
Il mio splendido migliore amico
Una folle passione l'ho trovato ad un mercatino dell'usato per la bellezza di sei euro.

25 maggio 2015

Segnalazione: Chemical Games - Equazione equatoriale degli abissi, Miriam Ciraolo


Autrice: Miriam Ciraolo
Titolo: Chemical Games - Equazione equatoriale degli abissi.
Genere: urban fantasy
Editore: self-publishing
Formato: ebook (presto anche cartaceo)
Pagine: 180 (circa)
Prezzo: 1,99
Data di uscita: 19 Novembre 2015

Link utili:
Pagina Facebook 
Blog ufficiale






TRAMA
E se vi dicessero che la chimica è molto più di ciò che sembra?

Grace questo non lo credeva possibile, o meglio, credeva che tutto ciò che riguardasse suo padre, il celebre scienziato Fernando Flores, dovesse essere censurato dalla sua esistenza. Ma quando tu stessa sei la chimica, non puoi nasconderti per sempre. Condurre elettricità è pericoloso, sopratutto se ignori le proprietà chimico fisiche dell'elemento di cui sei guardiana.

D'altra parte anche Andrea Casale, un ragazzo di vent'anni, guardiano dell'ossigeno, non comprende fino in fondo l'importanza della sua natura, fin quando capisce che la chiave per sconfiggere la morte, risiede proprio in lui, nelle sue molecole di O2. Ma il mondo dei guardiani della materia non è così semplice, tra bene e male, tra elementi e capacità nascoste, tra grandi tecnologie e segreti della materia, un gruppo di scienziati all'avanguardia cospira all'insaputa del mondo.

Anche l’umanità ha le sue gerarchie. I guardiani della materia sono tra noi e il loro elemento è un nome inciso sulla tavola periodica. Centodiciotto elementi, divisi in due schiere nemiche, saranno tutti in cerca dell’equazione che rivelerà ciò che si nasconde dietro la materia. Per decifrarla però, rimane solo un’incognita: il tassello mancante.

Rame, ossigeno, oro, mercurio, carbonio, e tu? Quale elemento sei?


L'AUTRICE
Miriam Ciraolo è nata a Messina e ha frequentato l'istituto d'arte della sua città conseguendo il diploma in maestra d'arte e stilista di moda. Da ragazzina amava inventare storie come una regista e con impegno iniziò a cimentarsi nell’arte della scrittura, che col tempo diventò la sua grande, vera, passione. Oggi l’inchiostro è la sua telecamera e il foglio bianco il suo set. Grafica, disegnatrice e blogger, con La vera storia di Cupido, edito dalla Rosa dei Venti edizioni, ha realizzato il suo primo sogno da scrittrice. Chemical Games è la sua prima trilogia, una saga urban fantasy che ha ideato grazie al suo interesse per la tavola periodica e per gli elementi chimici.


Video promozionale

21 maggio 2015

RECENSIONE: Notti di caccia, Il pozzo, In via di guarigione, La gabbia di filo spinato (Morgan Cavendish)

TRAMA
Dorylis è una giovane donna che lotta contro la sua discendenza e, ogni notte, va incontro al suo destino sfidando la sorte e la maledizione che pesa sulla sua esistenza. Consapevole di essere diversa e conscia dell’importanza di ciò che è chiamata a fare, prosegue il suo cammino cercando di essere forte e di rimanere distaccata. Tuttavia, non provare alcuna emozione diventa ogni volta più difficile, e quando si troverà ad affrontare l’ennesima preda, Dorylis capirà che per sopravvivere dovrà per forza lasciarsi guidare dalle sue emozioni.

RECENSIONE: Notti di caccia
Il tema principale di questo racconto è la licantropia, percepita dalla protagonista come una maledizione.
Per tutto il corso della narrazione viene nominato il padre ma non ci viene detto da chi sia stato ucciso sebbene si possa intuire sia stata opera di un licantropo.
Dorylis vive con la madre e la sua vita è divisa in due: da un lato abbiamo il mondo dei cacciatori, dall'altro quello dei licantropi. Ogni notte si addentra nell'oscurità munita di un amuleto che le fa mantenere sembianze umane ma Dorylis è pronta a sconvolgere il rapporto preda/predatore.
La ragazza, infatti, conserva entrambi i doni: è sia licantropo che cacciatrice. È proibito innamorarsi o provare semplice attrazione durante la caccia e ogni notte deve fare ricorso alla sua parte apatica per non cedere. 


TRAMA
L’ultima cosa di cui ha memoria, è lei stessa che gira le chiavi nella toppa della porta di ingresso ed entra in casa. Poi, più nulla fino al suo risveglio, violento ed improvviso, all’interno di un pozzo. Prigioniera contro la sua volontà e per motivi che, forse, si ricollegano alla sua professione, la protagonista deve riuscire a liberarsi e fuggire prima che sia troppo tardi. Nulla, però, è come sembra e anche un solo un movimento sbagliato in quella prigione sotterranea potrebbe rivelarsi fatale. 


RECENSIONE: Il pozzo
Non conosciamo il nome della protagonista ma sappiamo che di professione fa il poliziotto e che negli ultimi mesi sta indagando su un serial killer responsabile della sparizione di otto persone. Egli però non conosce la vera natura della donna. Una donna che possiede un ciondolo che le permette di esporsi alla luce del sole, una donna che ha bisogno del sangue per sopravvivere, una donna non umana. Un vampiro.
La protagonista si sveglia improvvisamente trovandosi legata ad una croce in un luogo in cui percepisce suoni ovattati. Si rende conto dunque di trovarsi all'interno di un pozzo in cui ad ogni minimo movimento rischia di scivolare più in fondo. Riesce a mantenere la lucidità necessaria per elaborare un piano che le permetta di uscirne viva.
Il tempo che passa all'interno di quel pozzo è una continua lotta tra la vita e la morte. 
Come farà ad uscire? Quali rivelazioni le riserverà quel luogo macabro e tetro?


TRAMA
Ian Leadgrave è uomo insoddisfatto e con problemi di salute. Un giorno, dopo aver tentato di tutto, prova una cura sperimentale rivoluzionaria e solo apparentemente priva di controindicazioni. Dopo quella che sembra una ripresa inaspettata, Ian incontra Aalina, una donna bellissima e triste, di cui si innamora perdutamente. La sua vita cambierà radicalmente e, con essa, anche la realtà che lo circonda. 




RECENSIONE: In via di guarigione
Il protagonista si racconta in prima persona elencando tutti i problemi che si porta addosso ogni giorno. La moglie lo ha lasciato e può vedere il figlio due volte al mese come deciso dal giudice, è disoccupato e non riesce a trovare lavoro, soffre di ipocondria e vertigini che lo costringono ad avere una vita piatta senza speranza di miglioramento. Poi un giorno un'aspettata cura sperimentale sembra dare una svolta decisiva alla sua vita
Per tutto il corso del racconto mi sono chiesta come l'autrice sarebbe riuscita, alla fine, a collegare i vuoti di memoria del protagonista con la presenza di questa donna perfetta, dai lineamenti dolci e la pelle cerea. Devo ammettere che il colpo di scena finale mi ha spiazzata, non me lo sarei mai aspettato sebbene l'autrice avesse piazzato degli indizi durante il corso della narrazione intuibili unicamente alla fine. Solamente leggendo le ultime frasi ci si rende conto del contenuto della storia e si riescono a collegare tutti i tasselli del puzzle.


TRAMA
Dispersa e braccata, una ragazza si risveglia in un luogo lugubre e oscuro, dove non ci sono appigli ma solo paura e desolazione. Nella disperata ricerca di una via d’uscita, due uomini diametralmente opposti si alterneranno davanti ai suoi occhi in un gioco estenuante, in un susseguirsi incessante di percezioni e immagini in cui realtà e fantasia sembrano fondersi tra loro di continuo. La lotta per uscire viva dal maniero apparentemente incantato in cui sembra essere precipitata, metterà a dura prova la sua sanità mentale e farà crollare ogni sua certezza.


RECENSIONE: La gabbia di filo spinato

La protagonista si sveglia improvvisamente trovandosi in un luogo spoglio, dal terreno arido e avvolto nella desolazione. In tutto quel nulla riesce a scorgere un palazzo e decide di entrarci. All'interno percepisce una voce e un urlo ma non capisce da dove provengano, così inizia a correre cercando una via d'uscita. Ad un tratto scorge un'ombra che si rivela essere un uomo che cambia continuamente sembianze e personalità. Sembra di stare in un sogno in cui non si percepiscono i dettagli, la realtà ci appare distorta e le persone, pur essendo sempre le stesse, cambiano d'aspetto. Cosa accadrebbe alla propria psiche se questo non fosse un sogno ma la realtà? 




Il lettore si interroga continuamente tentando di darsi delle risposte che arriveranno solamente alla conclusione di ogni racconto.
Normalmente non leggo racconti brevi ma ognuno di questi ha una propria particolarità. Lo stile è molto semplice ma in ogni caso capace di attirare l'occhio del lettore stuzzicandolo con vari colpi di scena. I racconti si leggono velocemente e tengono chi legge con il fiato sospeso.




20 maggio 2015

W W W - Wednesday (20.5.15)

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo al momento?)





















Fallen
. Ho il primo volume da non so quanti anni ma la prima volta che lo lessi mi lasciò indifferente e non lo terminai neanche. Oggi ho avuto l'ispirazione e l'ho cominciato apprezzandolo di più. 
Amabili resti. Ho cominciato questo libro qualche giorno fa e mi sta piacendo molto. Alterno la lettura di questi due libri per variare una lettura più impegnativa come quella della Sebold con qualcosa di leggero. 

What did you recently finish reading? (Cosa hai finito di leggere di recente?)



The heir. L'ho finito poco tempo fa e mi è piaciuto tantissimo! A fine mese dovrei postare la recensione perché la lettura di questo libro fa parte di un Domino Letterario.
4 racconti. Questi racconti mi sono stati mandati dall'autrice, Morgan Cavendish. Anche di questi avrete una recensione questa sera o domani.

What do you think you'll read next? (Cosa credi che leggerai dopo?)


Questa domanda mi mette sempre un po' in crisi, in quanto non seguo mai la lista che mi propongo. Per ora nomino Alice From Wonderland, di Alessia Coppola. 

18 maggio 2015

READ ME: Pubblicizza il tuo blog.

READ ME è un'iniziativa mirata a conoscere e seguire altri blog nel tentativo di valorizzare questa splendida passione che abbiamo in comune: la lettura.

- Seguire il blog Lettere d'inchiostro iscrivendosi ai lettori fissi.
- Condividere l'iniziativa sul blog (anche su facebook se hai una pagina).
- Commentare scrivendo il link del proprio blog.
- Visitare i blog in lista e iscriversi ai lettori fissi di alcuni.




BOOKSHELF TOUR - Angolo di paradiso

Buongiorno cari lettori!
Mi sono imbattuta in alcuni Bookshelf Tour su youtube e quindi ho pensato "Perché non mostrare il mio piccolo angolo di paradiso?".
Siccome non faccio video ho deciso di postarvi le immagini sul blog. Se avete domande, libri uguali ai miei o volete darmi consigli scrivetemi pure qui sotto e sarò felice di rispondervi.

Cominciamo subito!




Sono arrivata ad ammucchiare i libri uno sopra l'altro per mancanza di spazio. Se a 19 anni sono messa così non immagino tra dieci, venti, trent'anni...




15 maggio 2015

Segnalazione: There, Leonardo Patrignani (Dal 9 giugno 2015)

Vi presento una delle mie più attese letture di questo 2015. I fan di Multiversum ne saranno già a conoscenza: dello stesso autore presto uscirà un nuovo romanzo thriller paranormale intitolato There edito da Mondadori.




Titolo: There
Autore: Leonardo Patrignani
SBN 9788804649205
Pagine: 372
Prezzo: € 18,00
Cartonato con sovraccoperta
In vendita dal 09 giugno 2015



TRAMA
È passato quasi un anno dalla mattina in cui la madre di Veronica è stata uccisa per mano di un folle. La vita della ragazza è finita quel giorno e le sue notti da quel momento sono tormentate da una frase incomprensibile che la madre ha cercato di dirle prima di morire. Ora vive sola in un monolocale e le sue giornate si susseguono monotone e uguali, grigie come la periferia in cui vive. Finché, una notte, Veronica si trova nel mezzo di un incendio che distrugge una pompa di benzina. Sembra solo un tragico incidente, fino a quando un giornale pubblica in rete le immagini di una telecamera a circuito chiuso che ha ripreso la scena. Veronica non è presente nel filmato. Eppure ricorda. Ha visto tutto nei minimi dettagli. Ha visto anche quella persona allontanarsi mentre le fiamme divampavano. E la vedrà ancora. Veronica si mette nelle mani di Raymond Laera, un vecchio ed enigmatico studioso delle esperienze pre-morte, e del suo giovane e brillante allievo, il neurochirurgo Samuele Mora. Ha bisogno di capire cosa le sta succedendo, di trovare delle risposte anche a costo di intraprendere un cammino al confine tra la vita terrena e l'aldilà. E se questo è un modo per riabbracciare la madre, per sentire la sua presenza, lei è pronta ad andare fino in fondo. Perché forse è l'unica via per demolire la stanza in cui è murata. Per tornare a vivere.

13 maggio 2015

RECENSIONE: Streghe della Luna (Moon Witch – Episodio III), Maria Benedetta Errigo


Titolo: Streghe della Luna (Moon Witch – Episodio III)
Autore: Maria Benedetta Errigo
Genere: Urban Fantasy/Paranormal Romance
Pagine: 85
Prezzo: €0,99 ebook (gratis per kindle unlimited)
Data di uscita: 04/05/2015 ebook
Link di acquistoQUI





Presentazione del progetto
1692, Salem
Rebecca Nurse e le sue consorelle, le streghe della congrega Moon Witch, dopo essere state smascherate e sconfitte dall’Inquisizione, ardono sul rogo. Prima che la morte le raggiunga, riescono tuttavia a pronunciare un incantesimo unico nel proprio genere che, pur non potendo proteggere i loro corpi, ha lo scopo di salvarne le anime. Gli spiriti delle donne trovano rifugio all’interno di oggetti incantati, in attesa che persone a loro affini li trovino e li risveglino, riportandoli in vita. Nel tempo i manufatti hanno finito per separarsi e si trovano ora sparsi per il globo. Oggi, streghe moderne, inquisitori e altre misteriose creature tessono le loro ambigue trame, senza sapere che i tempi sono maturi: la congrega Moon Witch sta per tornare. Il primo febbraio di quest’anno le vicende della congrega di Rebecca Nurse prendono vita con il primo episodio della serie Moon Witch. Ogni novella della serie, scritta da un autore diverso, avrà differenti protagonisti e sarà autoconclusiva. Tutte le storie si svolgeranno però all’interno della medesima cornice narrativa e seguiranno le sorti delle streghe di Salem.

Episodio III – Streghe della Luna
Lara Mariani è una ragazza che ha perso di recente la madre e cerca di essere il collante del resto della famiglia. Non si tratta però di una famiglia qualunque: gli uomini dei Mariani fanno parte dell’Inquisizione, potente cerchia legata alla Chiesa che da secoli cerca le discendenti della Moon Witch, una congrega sterminata a Salem. Le anime delle streghe, contenute in oggetti, sono trasmigrate da un corpo all’altro nella cerchia delle loro discendenti, fino ad arrivare alla prescelta per far rivivere la Moon Witch. Ed è proprio in questo momento che la vita di Lara subisce un cambiamento, quando tocca una spilla della sua mamma e lo spirito di Sara entra in lei. Inizia così il difficile percorso di Lara, combattuta tra il suo essere strega e allo stesso tempo figlia di un membro dell’Inquisizione, che tutto sta facendo pur di non far risorgere la coven. Con l’aiuto del fratello e del loro amico Gianluca, anche lui affiliato all’Inquisizione, Lara dovrà prendere la decisione più importante della sua vita, fino ad arrivare al drammatico scontro finale che coinvolgerà lei e i suoi affetti più cari.


RECENSIONE

La Dunwich Edizioni mi ha fornito il terzo capitolo della saga e sicuramente recupererò anche i primi due. Sebbene non avessi letto i capitoli precedenti, il racconto, accompagnato da uno stile molto semplice, mi è risultato chiaro. 

«Impossibile, si ripeteva mentre apriva di colpo gli occhi e realizzava di non essere più in quella via dove aveva incontrato Elizabeth. Certo, era sempre con lei, sempre mano nella mano, ma ora era all’aperto, in un prato che lei non conosceva, all’ombra di un grande albero. C’erano anche delle altre persone che le stavano dando le spalle. Non riusciva a capire chi fossero, erano avvolte da capo a piedi da una tunica rossa con un cappuccio. Sorelle, sentì dire a Sara dentro di lei.»


Lara appartiene ad una famiglia di Inquisitori destinati da secoli a dar la caccia alle streghe.
A due anni dalla misteriosa scomparsa della madre, a Lara viene consegnata la sua spilla in cui alberga lo spirito di una strega morta a Salem. Un oggetto in grado di stravolgere la sua vita, che le darà le risposte che cerca a proposito del suo destino e la scomparsa della madre. Questo la porterà a compiere scelte difficili per se stessa e per le persone che le stanno vicino.  

Ed è così che scopre di appartenere a due mondi opposti. Da che parte sceglierà di combattere? 
Sceglierà la giustizia nel mondo dell'Inquisizione o darà una possibilità alla congrega unendosi a quello magico?

«Tutti fanno delle scelte, come tu stai facendo le tue anche io ho fatto le mie. E ti amo, penso che sia l'unica cosa reale di tutta questa storia. Perciò lascerò tutto per stare con te, sempre se anche tu mi vuoi.»

Cosa accadrebbe se i due mondi trovassero il loro fulcro in un unica persona? Come reagirebbe l'Inquisizione davanti a qualcuno che custodisce metà di entrambi i mondi?

Streghe della luna è un racconto da leggere tutto d'un fiato, ricco di colpi di scena e dalla trama accattivante.
Valorizza l'amore, evidenziando che a volte si può trovare in esso un prezioso alleato. Sottolinea, inoltre, che siamo soliti essere feriti dalle persone che più amiamo. 
I personaggi non vengono descritti in modo dettagliato, ma ci viene detto il necessario sulla loro identità per poter cogliere al meglio gli avvenimenti narrati. 

Consiglio questo racconto a chiunque abbia voglia di leggere qualcosa di leggero e misterioso, a chi ama il fantasy e le storie originali.


Voto:



L’AUTRICE
Laureata in Scienze delle Comunicazioni Internazionali, svolge la sua attività di giornalista a Roma, dove vive. Si occupa da anni di tematiche legate al mistero e allo studio antropologico delle culture tradizionali, con un occhio di riguardo alla stregoneria e alle tradizioni pre cristiane. Ha pubblicato diversi articoli in importanti riviste di settore, nonché approfondimenti e reportage su luoghi poco conosciuti e di interesse esoterico. Dopo il racconto Lei è Me contenuto nell’antologia L’Ultimo Canto delle Sirene della Dunwich edizioni, Streghe della Luna è la prima novella pubblicata dalla stessa casa editrice.

Segnalazione: Ragazze che scompaiono, Lauren Oliver (Dal 14 maggio 2015)


Titolo: Ragazze che scompaiono
Titolo originale: Vanishing Girls
Autore: Lauren Oliver
Collana: giovani adulti
Pagine: 320
Prezzo: € 18,00
isbn: 978-88-6958-002-4
Uscita: 14 maggio 2015


TRAMA
Dara e Nick erano inseparabili prima che un terribile incidente lasciasse il bellissimo viso di Dara sfigurato, allontanando irrimediabilmente le due sorelle. Quando Dara scompare il giorno del suo compleanno, Nick pensa che la sorella si stia prendendo gioco di tutti per vendicarsi di un destino insostenibile e crudele. Ma quando anche un’altra bambina di soli nove anni, Madeline Snow, svanisce nel nulla, Nick si convince sempre di più che le due sparizioni siano collegate; e quanto più Nick scopre della sua enigmatica sorella e della doppia vita che conduceva prima dell’incidente, meno è sicura di voler conoscere la verità. Tuttavia oramai la posta in gioco si fa sempre più alta, mentre gli eventi la spingono verso un passato perduto e un futuro impossibile, animati dalla volontà di svelare il legame apparentemente insondabile tra le due ragazze che scompaiono. In questo romanzo acuto e coinvolgente Lauren Oliver crea un mondo di intrighi, perdite e sospetti mentre due sorelle cercano di trovare il doppio filo che lega indissolubilmente le loro stesse vite. 


«Dopo tutto, questa è la vita: piena di buche e grovigli e punti nei quali bloccarsi. Scomoda e irritante. Un regalo che non avevi mai chiesto, mai voluto e mai scelto. Un regalo che dovrai indossare con eccitazione, giorno dopo giorno, anche quando preferiresti startene nel tuo letto a far nulla. La verità è questa: non servono particolari requisiti per quasi-morire, e nemmeno per quasi-vivere». 


L'AUTRICE

Lauren Oliver è l’autrice del romanzo "E finalmente ti dirò addio" e della trilogia Delirium: "Delirium", "Chaos" e "Requiem", romanzi tradotti in più di trenta lingue e divenuti bestseller internazionali e del New York Times . Lauren Oliver è anche autrice di due romanzi per lettori intermedi, "The Spindlers" e "Liesl & Po", candidato nel 2012 agli E. B. White Read-Aloud Award. Dal penultimo libro di Lauren Oliver, "Panic" - pubblicato in America nel 2014 e in pubblicazione in Italia da Safarà Editore per settembre 2015 - verrà prodotto un film dagli Universal Studios. "Panic", per Goodreads.com , è al terzo posto nella classifica dei migliori libri per giovani adulti del 2014. Laureata all’Università di Chicago e al programma NYU’s MFA, Lauren Oliver è anche la cofondatrice della società Paper Lantern Lit. "Vanishing Girls", esce in America per la HarperCollins il 10 marzo 2015, ed è uno dei libri più attesi della stagione. Verrà presentato in un tour per tutti gli USA. 

Il romanzo distopico "Panic" di Lauren Oliver invece, che uscirà sempre per Safarà Editore a settembre 2015 (è uscito in America nel 2014) è, nella classifica di Goodreads.com, al terzo posto fra i migliori libri per giovani adulti del 2014. Dalla sceneggiatura di "Panic", scritta dalla stessa autrice, è in produzione un film dagli Universal Studios. 

Link utili:
www.laurenoliverbooks.com
www.safaraeditore.com

W W W - Wednesday (13.5.15)



What are you currently reading? (Cosa stai leggendo al momento?)



What did you recently finish reading? (Cosa hai finito di leggere di recente?)



What do you think you'll read next? (Cosa credi che leggerai dopo?)



E voi? Mettetemi i link dei vostri WWW nei commenti così passo a dare un'occhiata!

12 maggio 2015

RECENSIONE: Sono il numero quattro, Pittacus Lore.



Titolo: Sono il numero quattro
Autore: Lore Pittacus
Prezzo: € 9,00
Uscita: 2012, brossura
Pagine: 383
Traduttore: Scopacasa P.
Editore: TEA












TRAMA
Siamo arrivati in nove. In apparenza, siamo uguali a voi: vestiamo come voi. parliamo come voi, viviamo come voi. Ma non siamo affatto come voi. Siamo in grado di fare cose che voi non potete neanche sognare. Abbiamo poteri che voi non riuscite neanche a immaginare. Siamo più forti, più veloci e più abili di qualsiasi essere vivente del vostro pianeta. Avete presente i supereroi dei fumetti e quelli che ammirate al cinema? Una cosa del genere, però con una grossa differenza: noi siamo reali. Ci siamo rifugiati sulla Terra e ci siamo divisi per prepararci: dovevamo allenarci, scoprire tutti i nostri poteri e imparare a usarli. Poi ci saremmo riuniti, tutti e nove, e saremmo stati pronti. A combatterli. Ma loro hanno scoperto che siamo qui e adesso ci stanno dando la caccia. Vogliono eliminarci, l'uno dopo l'altro. Così siamo costretti a scappare, a spostarci in continuazione, ad avere paura della nostra stessa ombra. Attualmente mi faccio chiamare John Smith, e mi nascondo a Paradise, in Ohio. Credevo di essere al sicuro, ma ho commesso un errore gravissimo: mi sono innamorato di una mia compagna di scuola. E non potevo scegliere un momento peggiore. Perché loro hanno preso il Numero Uno in Malesia. Il Numero Due in Inghilterra. Il Numero Tre in Kenya. E li hanno uccisi. Io sono il Numero Quattro, lo sono il prossimo...


RECENSIONE

Come sempre, se esiste il film tratto dal primo capitolo di una saga devo vederlo prima di cominciare a leggere. Trovo che sia un vantaggio e permette di immergersi completamente e di immaginare i personaggi in modo più dettagliato ancora prima di cominciare la lettura. In questo caso, però, il film mi ha demoralizzata e annoiata un po', costringendomi a lasciare il libro sullo scaffale per più di un anno. Che terribile sbaglio!
Ma entriamo meglio nello specifico. Sono il numero quattro tratta la storia di "Quattro", un ragazzo proveniente dal pianeta Lorien, arrivato sulla Terra assieme ad altri 8 bambini e i loro custodi per sfuggire ai Mogadorian. Lui, come gli altri ragazzi/alieni, ha trovato rifugio sul nuovo pianeta in attesa di tornare su Lorien per ripopolarlo. 


«Henri non è mio padre, ma dico sempre così per dissipare qualunque sospetto. In realtà è il mio Custode, quello che qui sulla Terra si definirebbe un tutore. Su Lorien ci sono due tipi di cittadini: i "Garde", che sviluppano le Eredità, cioè poteri di vario genere, per esempio la capacità di rendersi invisibili, di leggere il pensiero, di volare, di usare forze della natura come il fuoco, il vento o i fulmini; e gli altri, che non hanno le Eredità e vengono chiamati "Cêpan" o Custodi. Io sono un Garde, Henri è un Cêpan. Già in tenera età, a ogni Garde viene assegnato un Cêpan, che lo aiuta a conoscere la storia del pianeta e a sviluppare i poteri. Cêpan e Garde: un gruppo per governare il pianeta, l’altro per difenderlo.»



La storia tratta dunque di alieni con sembianze umane, tranne per il fatto che durante l'adolescenza iniziano a sviluppare delle Eredità, ovvero dei superpoteri utili per sconfiggere i Mogadorian. Affronta lo stesso argomento anche la saga Lux, ma mentre le vicende narrate dalla Armentrout si focalizzano principalmente sulla storia d'amore, questa saga è perlopiù incentrata sull'azione. La storia d'amore, infatti, non è raccontata in modo molto approfondito e rimane pressoché superficiale. I personaggi appaiono stereotipati e non ci viene detto nulla tranne la passione principale di ognuno.

La narrazione è un po' lenta poiché la prima parte racchiude l'inserimento del protagonista nella nuova città e nella nuova scuola, mentre l'azione si sviluppa attorno alle ultime 100 pagine.

Le descrizioni sono un po' troppo generiche, avrei apprezzato degli approfondimenti per quanto riguarda gli aspetti caratteriali dei vari personaggi e i luoghi, ma mi ha intrigato lo stile semplice con cui gli autori hanno scelto di accompagnare la narrazione.

In conclusione posso comunque consigliare questo libro a chi ha voglia di leggere un fantasy semplice ma avvincente. La storia seppur narrata in modo molto semplice sa conquistare gli amanti del genere.


Sono il Numero Quattro (I Am Number Four): febbraio 2011 in italiano. 
Il potere del Numero Sei (The Power of Six): 7 giugno 2012 in italiano.
La vendetta del Numero Nove (The Rise of Nine): 29 agosto 2013 in italiano.
La sfida del Numero Cinque (The Fall of Five): 17 aprile 2014 in italiano.
Il ritorno del Numero Sette (The Revenge of Seven): 26 marzo 2015 in italiano.
The Fate of Ten: 1 settembre 2015 in lingua originale.




L'AUTORE
Pittacus Lore è un personaggio immaginario creato dagli scrittori James Frey e Jobie Hughes nei romanzi Sono il Numero Quattro, Il potere del Numero Sei, La vendetta del Numero Nove e La sfida del Numero Cinque. Gli stessi scrittori hanno adottato lo pseudonimo "Pittacus Lore" per scrivere a quattro mani i romanzi.
Pittacus Lore è uno degli Antenati, potentissimi esponenti della casta Garde e abitanti del pianeta Lorien. Ha più o meno 10.000 anni ed è stato sulla Terra centinaia di volte; nella finzione, si trova ancora lì a raccontare la storia che inizia dal romanzo Sono il Numero Quattro.

Voto: