Home page

Chi accumula libri accumula desideri; e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant’anni.

9 aprile 2015

RECENSIONE: Cinder, Marie Sexton



Salve, cari amici lettori! Il libro che vi recensirò oggi mi è stato gentilmente inviato dalla Triskell Edizioni che ringrazio tantissimo.



Titolo: Cinder
Autore: Marie Sexton
Traduttore: Laura Di Berardino
Edizione Ebook 978-88-98426-36-2
Lunghezza: 95 pagine
Collana: World / Rainbow
Genere: M/M

Edito da: Triskell Edizioni
Formato: pdf, epub, mobi
Prezzo: 3,49 €



TRAMA
Eldon Cinder darebbe qualsiasi cosa per vedere il principe Xavier un’ultima volta, ma solo le donne sono invitate al ballo reale. Quando la strega gli offre di trasformarsi in donna per una sola notte, Eldon accetta.
Un incantesimo.

Una notte.

Un ballo.

Che cosa potrebbe andare storto?






RECENSIONE, COSA NE PENSO: 

   Cinder è la rivisitazione della favola di Cenerentola. Non serve soffermarsi sulla trama perché questa novella è stata tratta dalla favola che tutti noi conosciamo. Troviamo la figura della Fata Madrina rappresentata questa volta da una strega che vive in una grotta, e quella della matrigna, che in questo caso è la zia (la sorella della madre del protagonista), vedova con le due figlie Jessalyn e Penelope.


Questa versione della storia vede come protagonista un ragazzo, Eldon Cinder, affidato alla zia dopo la morte dei suoi genitori. Dal momento che non riscuote l'eredità viene ridotto in schiavitù dalla zia e dalle cugine. Un giorno, andando a pesca incontra un giovane che all'apparenza potrebbe risultare un ragazzo normalissimo, ma che cambierà per sempre la sua vita.



 «Ero leggero come una piuma e lui il vento.»


L'amore è amore. Non dipende dal sesso, come non dipende dal rango sociale; ciò che conta è la purezza dei sentimenti. 
Questa novella, per quanto possa essere semplice, trasmette un messaggio molto importante: l'amore deve essere vissuto e non seguendo uno schema, a nessuno deve essere negata la possibilità di amare e di essere amato. 
Tutti gli uomini sono uguali e una posizione sociale non determina se un uomo sia migliore o peggiore di un altro. 

«Lui era il vento e io volevo prendere ogni piccolo pezzo di lui che potevo raggiungere.»

Adoro tutte le fiabe che includono magia, castelli e soprattutto amore; amore segreto, amore che non conosce ostacoli, amore con un lieto fine. E questa storia, sebbene abbia una conclusione fuori dall'ordinario, ha anch'essa un suo lieto fine.

I protagonisti sono leggermente privi di spessore, viene spiegato il minimo necessario per farci avere un'idea vaga su chi essi siano. Nonostante ciò però ho apprezzato l'idea dell'autrice nel ribaltare le dinamiche della fiaba originale e la delicatezza con cui abbraccia le tematiche affrontate. Lo consiglio a chi come me ama le favole ed è alla ricerca di qualcosa di leggero da leggere. 

E voi, credete al lieto fine?



L'AUTRICEMarie Sexton vive in Colorado. E’ una tifosa di football americano ed ama andare allo stadio con il marito a vedere i Denver Broncos: è una fan di tutto quello che riguarda begli uomini muscolosi che si avventano l’uno sull’altro. (Come la capisco!)
Marie ha una figlia, due gatti e un cane e sebbene tutti sembrano impegnati a distruggere quel che rimane della sua sanità mentale, li ama comunque.


Voto: 



Nessun commento:

Posta un commento